La Beidana pu definirsi un’arma da taglio manesca conservante molti caratteri dell’attrezzo contadino dal quale deriv.
Tradizionalmente essa attribuita ai Valdesi delle Valli Pellice, Chisone e della Germanasca ( Piemonte Occidentale ) Italia .
Secondo lo studio-ricerca del Dott. G. Dondi, l’oggetto cess di essere mannaretto di uso comune, per diventare pi propriamente un’arma, nell’epoca che v dalle persecuzioni di Emanuele Filiberto del 1560 – 61, alle guerre di religione, alla guerra per il Marchesato di Saluzzo della fine di quel secolo.
La tormentata storia aveva reso i Valdesi una popolazione guerriera. Il desiderio di questo piccolo gruppo di conservare tradizioni e ricordi, per reazione alle pressioni esterne, spiega come mai nelle Valli Valdesi , pi che altrove , si sia conservata la memoria di quest’arma, simbolo delle loro lotte.
Realizzato per Pino Costa nel febbraio 2009 ed stato aggiornato:nell'aprile 2009
CSS Valido! CSS Valido!